Aida by M. Possidente



1980 MotoGuzzi 1000 custom by Michelangelo Possidente

...Because bloggers are able to do something else than talking about everybody else's bike. Just one question: why that dreadful skid plate???

...Perchè i blogger sono anche capaci di fare qualcosa di diverso che parlare delle moto altrui. Solo una domanda: perché quell'orrendo paramotore???





Main specs. Moto Guzzi black handlebar. Forks rebuilt with progressive springs. Showa rear shocks. CEV rear light. Handmade gas tank. Custom leather seat by Frau. Rejeted carburator. Handmade exhausts. Custom skid plate. Custom battery box. Digital Rev Counter. Painting by Vultur Bike.


"And He shall have dominion also from sea to sea, and from the river unto the ends of the earth" Holy Bible Psalm 72:8

Share this:

ABOUTINAZUMA CAFE

You are reading Inazuma Cafe: probably the best Italian, English speaking, custom/caferacer motorcycles' website. / Siete all'Inazuma Café: probabilmente il miglior sito italiano, anche in lingua inglese, in materia di moto custom/caferacer.

JOIN CONVERSATION

8 comments:

  1. Inizio col dire che sono nato come 'costruttore', nel 2010 per far conoscere la MP1 ho creato il blog. Poi ho iniziato a scrivere di moto. Bhè il paramotore rende tanto dal vivo. In foto fa venire qualche dubbio. :)

    ReplyDelete
  2. Io trovo pretenziosa la scritta sul serbatoio e il logo con scritto 1991... Cos'è l'anno in cui hai preso la patente?

    Costruttore poi... Anche il benzinaio sotto casa ha sistemato una vecchia moto ma questo non fa di lui n'è un meccanico ne tantomeno un costruttore !!!

    ReplyDelete
  3. cattivello questo anonymous! :P

    cmq... c'erano le "..."! ;)

    PS: ah miche', fidati... meglio senza! :)

    ReplyDelete
  4. Anonuymus, pretenzioso o meno, la moto è di mia proprietà, non è destinata alla vendita e quindi facciò ciò che mi pare. Comunque 1991 è l'anno della mia nascita. Fare una moto a 22 anni è solo ed esclusivamente per puro divertimento.
    Chris, mio nonno diceva: il problema di molte persone è che non sa cosa leggere (riferito alle '...') :D
    Un giorno vorrò incontrare tutti quelli del 'paramotore NO', giusto per fargli notare che poi non è così male. :D

    ReplyDelete
  5. Te la canti e te la suoni da solo insomma... Ma scusa a parte a sella e la colorazione l'unica cosa che hai fatto è aggiungere 10 kg di ferro tipo motoslitta e farcirla di frasi e nomi e targhette... Piace a te e questo è l'importante però devi anche accettare qualche critica visto che l'hai resa pubblica per sentire qualche parere... O no?

    ReplyDelete
  6. Parere firmato, però, grazie. Altrimenti il prossimo intervento cancello. Perché lui ha costruito e ci ha messo il nome.

    ReplyDelete
  7. grazie luke! esattamente quello che stavo x dire! ;)

    ReplyDelete
  8. Caro Anonimo, mi tocca spiegarti alcuni dei lavori eseguiti con tanta passione:
    1.Parafango anteriore e posteriore in vetroresina costruiti da me ad hoc,
    2.Stabilizzatore Tarozzi
    2.Griglia faro costruita in garage perchè in giro se ne trovano solo per Triumph Scrambler e moto da regolarità anni 70'
    3.Strumentazione totalmente sostituita, nota il contagiri a led costruito appositamente da un amico che ne capisce qualcosa in elettronica (quando troverai un contagiri simile fammelo sapere)
    4.Cover strumentazione in alluminio fatta a mano
    5.Serbatoio in vtr e tappo in alluminio
    6.Sottocoppa olio motore maggiorata
    7.Cover batteria (che nell'originale non esiste)
    8.Fianchetti in alluminio fattii a mano
    9.Terminali di scarico costruiti da un artigiano nel 1988
    10.Sella in Pelle Frau
    11.Tubi freno in treccia
    12.Ammortizzatori Posteriori Showa.

    Bene, i 10kg annunciati con tanto dispezzo da te sono stati eliminati e non aggiunti.
    Nomi, targhette e tutto il resto mi hanno reso la vita più felice.
    Le critiche le accetto volentieri, però prima di criticare bisogna conoscere qualcosina sulla moto in questione.
    A quanto pare non conosci un bel nulla di questa moto, altrimenti avresti fatto delle critiche costruttive.
    La moto in questione è una Guzzi SP 1000 del 1980.
    Quando hai tempo vai a guardare com'è la moto di serie e poi ne riparliamo.
    In attesa di altre tue critiche mi scuso con Luke per questo interminabile commento. ;)

    ReplyDelete

Unsigned comments will be removed / I commenti non firmati saranno rimossi.