Ushuaia: A cafe racer adventure #9


The end. The ride of Salvatore is almost finished. "I left Ushuaia on January 4th, early in the morning… 2000 km in two days in order to get to Mar del Plata on the third day in the afternoon and finally find the sun and the sea."

La fine. Il ride di Salvatore è quasi finito. "Ho lasciato Ushuaia il mattino presto del 4 gennaio… Quasi 2000 km in 2 giorni per arrivare al pomeriggio del terzo a Mar del Plata per un po' di sole e di mare".



"I left Ushuaia on January 4th, early in the morning, just after trying to change my flight to Italy, calling Sergio Fassina (Cuttica, the forwarder) to organize a groupage to ship my bike from Buenos Aires, and Michela Amenduni of Triumph Italy to make her contact Triumph Buenos Aires. Almost 2000 km in two days in order to get to Mar del Plata on the third day in the afternoon and finally find the sun and the sea. Two days riding at full throttle, going from the cold South to the hot North. Rio Gallegos, Comodoro, Rivadavia do not have much to offer and the landscapes are almost the same everywhere. La Pampa is not very different from the arid landscapes of Patagonia, but it is hotter and, after the chill of the South, it’s something. The second day the night finds me in the middle of nowhere, in a service station that has no petrol, no places to sleep, but at least I can dine. I camp near the station, while the strong and cold wind makes extremely difficult to pitch the tent and blows it away overnight. I finally manage to sleep somehow, wearing my jacket, wrapped in my sleeping bag, which is wrapped in the tent, laying on my back protector... A sort of roll, a shapeless mass, windswept... Luckily, Alberto, a truck driver, had advised me to stay right there because it was a place more sheltered from the wind... But I made it, and early in the morning I set off to Mar del Plata, via Bahia Blanca. Along the way, I finally get some good news about my flight home, moved to January 14th, and for shipping my bike: I'm a lucky bastard! Now I enjoy the sun and the freezing ocean before my last ride to Buenos Aires where I’ll spend the last days of this trip. Triumph Buenos Aires will supply a box to ship the bike... What a coincidence ... My ride started from Triumph Santiago and will end at Triumph Buenos Aires (Mr. Bombarelli was really nice). Waiting for tomorrow. I’m now going to the beach."



"Ho lasciato Ushuaia il mattino presto del 4 gennaio, non prima di aver scritto all'agenzia per cambiare il volo, a Sergio Fassina (Cuttica, lo spedizioniere) per organizzare un groupage da Buenos Aires e a Michela Amenduni di Triumph italia per contattare la Triumph di Buenos Aires. Quasi 2000 km in 2 giorni per arrivare al pomeriggio del terzo a Mar del Plata per un po' di sole e di mare. Due giorni a gas spalancato, passando dal freddo del sud al caldo del nord. Rio Gallegos, Comodoro, Rivadavia non offrono granché e i paesaggi sono quasi i medesimi. La Pampa non è molto diversa dai paesaggi aridi della Patagonia, però fa più caldo e dopo il gelo del sud non è poco. Il secondo giorno arriva la notte e mi trovo in mezzo al nulla, in una stazione di servizio che non ha benzina, né posti per dormire, ma almeno riesco a mangiare. Mi accampo nei pressi della stazione con un vento gelido e forte che complica il montaggio della tenda e durante la notte smonta quei quattro picchetti e mi trovo a dormire (se così si può dire) avvolto nel sacco a pelo, nella tenda, nella giacca e sul paraschiena... Un involtino, una massa informe sferzata dal vento... E meno male che Alberto, un camionista, mi aveva consigliato di mettermi in quella zona proprio perché era più riparata dal vento... Passa pure questa notte assurda e la mattina molto presto vado verso Mar del Plata passando per Bahia Blanca. Strada facendo arrivano buone notizie per il volo, spostato al 14 in modo indolore, e per la spedizione, che culo! Ora mi godo il sole e il mare oceanico e gelido prima di partire per Buenos Aires per gli ultimi giorni. La Triumph di Buenos Aires mi fornirà una cassa per spedire la moto... Il caso... Si parte dalla Triumph di Santiago del Cile e si finisce alla Triumph di Buenos Aires (il sig. Bombarelli é stato davvero gentile). Aspettando domani. Me ne vado in spiaggia..."

Share this:

ABOUTINAZUMA CAFE

You are reading Inazuma Cafe: probably the best Italian, English speaking, custom/caferacer motorcycles' website. / Siete all'Inazuma Café: probabilmente il miglior sito italiano, anche in lingua inglese, in materia di moto custom/caferacer.

JOIN CONVERSATION

    Blogger Comment

0 comments:

Post a Comment

Unsigned comments and comments containing links will be removed.
I commenti non firmati e quelli che contengono links saranno rimossi.