Aniba XJR 1.2


Federico Baldacchino, the man behind the brand Aniba, introduced his 22nd build last Thursday in Milan and I have been bound to the secret until now.
The funny thing is that the owner of this Yamaha XJR1200 was born on the 22nd and he wanted the number 22 on the side panels of the bike. It’s the typical kind of customization that a rider of an oldish fully functional Jap likes: simple and elegant, without excess. Shortened subframe, shortened exhaust, good sound and comfortable riding position are mandatory. Even the complete instrumentation with its classic look is worth to be saved. In this case, it was hidden by a custom fibreglass flyscreen. In many ways, this build reminds me the very first changes made to my Inazuma. The wide custom seat is upholstered by dark grey Alcantara (synthetic suede) and was shaped to match the lines of the stock tank, which is, to me, still the best version designed for this bike. The colour scheme is unusual, at least for this kind of bike, but I think is a perfect complement to this elegant and fast commuter.


Federico Baldacchino, l'uomo dietro al marchio Aniba, ha presentato la sua ventiduesima realizzazione giovedì scorso a Milano, e sono stato legato al segreto fino ad ora. La cosa divertente è che il proprietario di questa Yamaha XJR1200 è nato il 22 del mese e ha voluto che il numero 22 fosse riportato sui pannelli laterali. Si tratta della tipica personalizzazione che ti aspetti dal proprietario di una attempata ma perfettamente funzionale Jap: semplice ed elegante, senza eccessi. Telaio sottosella accorciato, scarico ridotto, un bel suono e posizione di guida confortevole sono obbligatori. Anche la strumentazione completa con il suo look classico vale la pena di essere salvata. In questo caso è nascosta da un cupolino artigianale in vetroresina. Per molti versi, questa realizzazione mi ricorda le prime modifiche apportate alla mia Inazuma. L’ampia sella custom è rivestita in Alcantara grigio scuro ed è stata modellata per abbinarsi con le linee del serbatoio di serie, che, per me, è ancora la migliore versione progettata per questa moto. Lo schema dei colori è insolito, almeno per questo tipo di moto, ma per me è il complemento perfetto per questo commuter elegante e veloce. 









Share this:

ABOUTINAZUMA CAFE

You are reading Inazuma Cafe: probably the best Italian, English speaking, custom/caferacer motorcycles' website. / Siete all'Inazuma Café: probabilmente il miglior sito italiano, anche in lingua inglese, in materia di moto custom/caferacer.

JOIN CONVERSATION

    Blogger Comment

0 comments:

Post a Comment

Unsigned comments will be removed / I commenti non firmati saranno rimossi.