SCM 1.0 Naked


The awesome "opera prima" by Simone Conti Motorcycles: glorius, mean and like no other

The heart of this unique motorcycle is a Ducati 900 SS engine controlled by a Ducati Performance ECU. This heart pumps very well thanks to the hand made air filter and the custom exhaust system, both designed and built by Simone Conti. The skeleton of the SCM 1.0 is the self-designed frame. The external part is a CNC machined 6mm sheet of steel. This has been bent and then assembled in the jig together with the backbone and the inner steel trellis frame, which is the structural part of it. The particular seat is supported by a specially designed frame, which is also CNC machined. The tank is aluminium made, 7-liter capacity, designed and handmade by Simone.

Il cuore di questa moto unica è un motore ducati 900 super sport gestito da una centralina ducati performance. Un cuore ben ossigenato da un filtro aria fatto a mano ed uno scarico altrettanto artiginale. La sua ossatura è un telaio inventato da Simone Conti. La parte esterna è in lamiera d'acciaio da 6mm disegnata e poi tagliata a CNC. Il risultato è stato piegato e assemblato in dima insieme all'arco superiore e alla parte interna tubolare, che è quella strutturale. La sella, molto particolare, perché è sostenuta da un telaietto appositamente disegnato e realizzato sempre al CNC. Il serbatoio è in alluminio, da 7 litri, progettato da Simone e da lui battuto a mano. 


The sides of the body, originally made of aluminum, are carbon built in the final version of the bike showed in the pictures. Simone believes that they grant the bike a meaner look. They have an inner aluminum structure to get the necessary hardness. The heart of the electrical system is hidden under the fuel tank with the battery and the control unit between the two carbon side panels. Not far away, we find the oil cooler of a Ducati 999. The forks are transplanted from a Duc 999 as well, and they are tightened by custom billet triple plates. The monoshock is Ohlins, coming from a Duc 1098 as well as the single-sided swingarm. The rims are from a Ducati Multistrada. The whole bike weighs around 170 kg. I love it. 

I fianchi della carrozzeria, originariamente realizzati in alluminio, sono in carbonio nella versione finale delle fotografie. Simone ritiene che conferiscano alla moto un 'aspetto più cattivo. Al loro interno hanno una struttura in alluminio della stessa forma che conferisce la necessaria rigidità. Sotto al serbatoio è nascosto il cuore dell’impianto elettrico con la batteria e la centralina tra i due fianchi in carbonio. Non lontano, troviamo il radiatore olio di una Ducati 999. Anche la forcella è stata trapianatata da una 999 ed è stretta da piastre ricavate dal pieno. Il mono posteriore è Ohlins, di provenienza Ducati 1098 come anche il forcellone monobraccio. I cerchi sono di una Ducati Multistrada. Tutta la moto ha un peso intorno ai 170 kg. Adorabile. 











Photos by Fabrizio Grioni for Motociclismo magazine - courtesy of Simone Conti

Share this:

ABOUTINAZUMA CAFE

You are reading Inazuma Cafe: probably the best Italian, English speaking, custom/caferacer motorcycles' website. / Siete all'Inazuma Café: probabilmente il miglior sito italiano, anche in lingua inglese, in materia di moto custom/caferacer.

JOIN CONVERSATION

    Blogger Comment

0 comments:

Post a Comment

Unsigned comments will be removed / I commenti non firmati saranno rimossi.