Sport Classik


GRHV's latest build, the 2007 Ducati GT1000 by Alexander Gorokhov - Moskow 

The task of this project was to provide this bike with state of the art components to bring its already good performances to another level, while preserving the look of the original modern classic by Ducati. Accordingly, external changes affected the front and rear fenders only, which were shortened, the seat, whose shape was slightly modified and covered by Alcantara, and the tail light, which was changed with a 1936 Ford replica. Finally, the muffler and the engine covers have been repainted. Much more interesting is the mechanical part of the project, which included: Ohlins forks and shocks, triple clamps by IMA Special Parts, front calipers and brake discs supplied by ISR. The brake and clutch master cylinders are by Brembo and the anti-hopping clutch is by STM. The exhaust system, needless to say, is Termignoni. The stock wheels were replaced by a couple of precious Kineo. Other details are the handlebar and grips by Rizoma, the rearview mirrors by CRG and the LED indicators. That’s all right, this is not exactly the kind of build I usually feature on Inazuma café: lot of expensive details and few creative changes able reflect the personality of the owner or of the builder. But, have a look at the pics, and then tell me that there is something wrong… 

L’obiettivo di questo progetto è stato quello di dotare la GT di componenti allo stato dell’arte per portare le sue già buone prestazioni ad un altro livello, conservando però l'aspetto originale della modern classic Ducati. Di conseguenza, i cambiamenti esterni hanno interessato solo i parafanghi anteriori e posteriori, che sono stati accorciati, la sella, la cui forma è stata leggermente modificata e coperta da Alcantara e il fanalino di coda, che è stato cambiato con la replica di quello di una Ford del 1936. Infine, i terminali e i carter motore sono stati riverniciati. Molto più interessante è invece la parte meccanica del progetto, che ha previsto: forcella e ammortizzatori Ohlins, piastre di sterzo di IMA Special Parts, pinze anteriori e dischi freno della ISR. Le pompe freno e frizione sono Brembo e la frizione antisaltellamento è una STM. Il sistema di scarico, manco a dirlo, è Termignoni. Le ruote di serie sono state sostituite da una coppia di preziose Kineo. Altri particolari sono il manubrio e manopole di Rizoma, gli specchi retrovisori di CRG e gli indicatori di direzione a LED. D’accordo, questo non è esattamente il tipo di realizzazione che di solito pubblico sull’Inazuma café: curata nei minimi particolari e con componenti costose, ha però poche modifiche creative capaci di riflettere la personalità del proprietario o del costruttore. Ma, date un'occhiata alle foto, e poi ditemi che c'è qualcosa di sbagliato.. 









Share this:

ABOUTINAZUMA CAFE

You are reading Inazuma Cafe: probably the best Italian, English speaking, custom/caferacer motorcycles' website. / Siete all'Inazuma Café: probabilmente il miglior sito italiano, anche in lingua inglese, in materia di moto custom/caferacer.

JOIN CONVERSATION

    Blogger Comment

0 comments:

Post a Comment

Unsigned comments and comments containing links will be removed.
I commenti non firmati e quelli che contengono links saranno rimossi.