The Scoundrel


Ventus Garage's 1986 Kawasaki KZ 550 custom "The Scoundrel"

Ventus Garage is a group of three Polish friends. Paweł Guzik, responsible for media promotions, his brother Maciek Guzik, bike designer and builder who lives in Perth, Australia, and their best friend Tomek Janicki, second designer and builder in Poland. The team include also several contributors and good friends that helped, inspired and pushed them to keep on progressing in their semi-pro level. 

Ventus garage è un gruppo di tre amici polacchi. Paweł Guzik, responsabile della promozione e dei media, suo fratello Maciek Guzik, progettista e costruttore in quel di Perth, in Australia, e il loro migliore amico Tomek Janicki, secondo progettista e costruttore, ma in Polonia. Il team prevede anche il contributo e l'inspirazione di diversi collaboratori e amici che li hanno e spinti a continuare nel loro progetto e progredire sino al loro attuale livello semi-professionale. 



This 1986 Kawasaki KZ 550 project is a motorcycle that Tomek personally wanted to have, because of its beautiful six-spoke aluminum wheels and its powerful and durable motor. Of course, the ordinary appearance wouldn’t satisfy the team at Ventus. So they decided to turn the old piece of iron in a stylish and not-too-pimped classic Café Racer bike. “I had a couple of single and two-cylinder motorcycles – Tomek told us – but this time around I wanted something new - a crazy machine with the feel of power and speed. I choose the KZ 550 model of Kawasaki as I wanted to test my creative capabilities. Originally the motorcycle looks a lot more like a chopper rather then a sportbike with its long rear part of the frame that goes strongly up which makes it difficult to maintain a nice, attractive line of the machine.” The first thing they did at Ventus was shortening the frame and closing it with loop which made it visually attractive and gave it a spark. The back seat was made by Tomek. They also shortened the front suspension by 8 cm and mounted the rear shocks 8 cm longer then the original ones. The outcome looks perfect, since the motorcycle gains a very aggressive look. The tank was raised to meet the line with the frame. The team stripped the old paint from it and put clear paint to freshen it up. The design was completed with handmade clip-on handlebars. Ventus also polished the cylinder cooling fins to gain some raw aluminum that goes well with the fuel tank, giving a classic feel to the mixture. The entire drive has been replaced with RM sprockets and chain. The Mikuni carbs have been completely refreshed and larger jets were installed to improve the performance. When it comes to tires, they chose the Firestone Deluxe Champion front 4.00-19" rear 5.00-16": not particularly performing, but charming. The exhausts were wrapped with heat-insulating tape and the silencers painted with a heat-resistant paint. The brake lines have been replaced with new stainless steel braided ones and the brake pads and fluid were replaced. Finally, the 5 3/4 inch Bates front lamp was wrapped with yellow foil. All in all, a very cool and trendy iron. The Scoundrel.

Questa Kawa del 1986 è una moto che Tomek voleva assolutamente, innamorato dei cerchi in alluminio a sei razze e del motore potente e affidabile. Naturalmente, l'aspetto di serie non piaceva al team di Ventus. Così hanno deciso di trasformare il vecchio ferro in una classica cafe racer elegante e non troppo elaborata. "Ho avuto mono e bicilindriche - ci ha raccontato Tomek - ma questa volta volevo qualcosa di nuovo - una macchina folle che desse la sensazione di potenza e velocità. Ho scelto la KZ 550 perché ho voluto mettere alla prova le mie capacità creative. In origine la moto è molto più simile a un chopper che non a una sportiva, con la parte posteriore del telaio fortemente caratterizzata che rende difficile ipotizzare una bella linea sportiva." La prima cosa che hanno fatto in Ventus è stata accorciare il telaio e chiuderlo con un classico anello, cosa che ne ha cambiato le linee. La sella è stata opera di Tomek. Quindi, i nostri eroi hanno sfilato la forcella di 8 cm e montato ammortizzatori posteriori 8 cm più lunghi di quelli originali. Il risultato sembra perfetto, perché la moto ha guadagnato un aspetto aggressivo. Il serbatoio è stato spostato per seguire la linea del telaio, portato al crudo e coperto di trasparente. Il progetto è stato completato con semimanubri artigianali. Le alette di raffreddamento del motore sono state lucidate per richiamare i toni del serbatoio, dando un tocco classico al tutto. L'intera trasmissione è stata sostituita con pignone e catena RM. I carburatori Mikuni sono stati completamente rivisti e vi sono stati installati getti maggiorati per migliorare le prestazioni. Per pneumatici sono stati scelti Firestone Deluxe Campion 4,00-19" all’anteriore e 5,00-16" al retrotreno: non particolarmente performanti, ma affascinanti. Gli scarichi sono stati avvolti in bende termiche e i silenziatori dipinti con vernice termoresistente. I tubi freno sono stati sostituiti con nuovi in treccia d’acciaio e pastiglie e liquido freni sono stati sostituiti. Infine, il faro Bates 5 da 3/4 di pollice è stato schermato giallo. Insomma, una moto molto trendy e un po' ruffiana. Una  vera Farabutta (Scoundrel).








Photographers: Michał Czeluśniak, Michał Adamczyk 


http://ventusgarage.com/
Ventus Garage 
Poland - Australia

Share this:

ABOUTINAZUMA CAFE

You are reading Inazuma Cafe: probably the best Italian, English speaking, custom/caferacer motorcycles' website. / Siete all'Inazuma Café: probabilmente il miglior sito italiano, anche in lingua inglese, in materia di moto custom/caferacer.

JOIN CONVERSATION

    Blogger Comment

0 comments:

Post a Comment

Unsigned comments will be removed / I commenti non firmati saranno rimossi.