Patanegra


The latest beauty by Pepo Rosell based on a 2003 Ducati Monster 1000

This 2003 Ducati Monster 1000 has been made radical to the bone starting from the modified frame and the new rear subframe. The ergal triple clamps were CNC machined as well as the ergal clip-on handlebars and footrests. A Ducati Performance steering damper was added. The regulable front fork is coming from a Monster S4RS. To stop the beast, a Discacciati complete brake system was installed at the front end, featuring a radial PR19 brake pump and floating brake rotors assisted by Frentubo brake lines. The radial clutch pump is a PR16 Discacciati as well. At rear end, we find the modified OEM swingarm and the Ohlins monoshock. Needless to say, the stock battery was substituted by a much lighter LiPo component. The engine has now ported heads, high compression pistons and a new Ergal light flywheel. An anti-hooping clutch makes the quick kickdowns much safer. The Mycrotech programmable ECU controls the improved performances. A Tamburini race oil cooler was installed. The ergal pooley covers are by Speedy Moto, CNC machined. The powertrain breaths trough new KN airfilters and the Supermario 2 in 1 exhaust System with XTR megaphone. A Domino Quick throttle was considered mandatory in the circumstances. The custom body work, featuring aggressive endurance front lights, is completely new and includes a Ducati 749 modified fuel tank provided with a quick filling gas cap. The paintwork is by Artenruta as usual for Pepo’s creatures. The dashboard is a Aviacompositi EVO… No doubt: top bike. 

Questa Ducati Monster 1000 del 2003 è stata resa “radical” sino all'osso a cominciare dal telaio modificato e dal nuovo telaietto posteriore. Le piastre di sterzo in ergal sono state lavorate con macchine a controllo numerico, come i semimanubri e le pedane in ergal. È stato montato un ammortizzatore di sterzo Ducati Performance. La forcella anteriore regolabile arriva da una Monster S4RS. Per fermare la bestia, all’avantreno è stato montato un impianto frenante completo Discacciati con pompa freno radiale PR19 e dischi flottanti assistiti da linee dei freni Frentubo. La pompa radiale della frizione è una PR16, sempre di Discacciati. Al posteriore, troviamo il forcellone di serie modificato e il monoammortizzatore Ohlins. Inutile dire che la batteria di serie è stata sostituito da una componente LiPo molto più leggera. Il motore ha testate abbassate, pistoni ad alta compressione e nuovo volano alleggerito in Ergal. Una frizione antisaltellamento rende le scalate assassine molto più sicure. La centralina programmabile Mycrotech controlla le prestazioni. E’ stato installato anche un radiatore olio Tamburini da gara. I copri pulegge in ergal sono Speedy Moto, lavorate CNC. Il  propulsore respira tramite nuovi filtri KN e sistema di scarico Supermario 2 in 1 con terminale XTR a megafono. Nelle circostanze, il comando gas rapido Domino era d’obbligo. La carrozzeria artigianale, con gli aggressivi fari da endurance, è tutta nuova e include un serbatoio Ducati 749 modificato, fornito di tappo per il rifornimento rapido. La verniciatura è di Artenruta come d'abitudine per le creature di Pepo. La strumentazione è una Aviacompositi EVO… Nessun dubbio: gran moto. 












Inazumized photos by Cesar Godoy 



Share this:

ABOUTINAZUMA CAFE

You are reading Inazuma Cafe: probably the best Italian, English speaking, custom/caferacer motorcycles' website. / Siete all'Inazuma Café: probabilmente il miglior sito italiano, anche in lingua inglese, in materia di moto custom/caferacer.

JOIN CONVERSATION

    Blogger Comment

0 comments:

Post a Comment

Unsigned comments and comments containing links will be removed.
I commenti non firmati e quelli che contengono links saranno rimossi.