Autobahn Streak


2014 R-Nine-T "Autobahn Streak" by Samuel Kao

Autobahn is the German name for motorway: on some of them, in Germany you can ride at unrestricted speeds and when you hear a bike like this coming, well, you are probably able to see just a streak of joy passing by and possibly the grin from the rider. That's why the name of this bike. When the BMW R nineT was launched in 2014, Samuel Kao was among the very first excited builders to customize it and with JSK Moto Co. style, took it to the extremes and created a scrambler named Project Chocolate Slider that we immediately featured on Inazuma cafe. After the Scrambler, Samuel really wanted to make a Café Racer too. Due to the JSK busy schedule, it took a long time, but he finally did it, and is definitely worth the wait. The R nineT was actually designed by BMW with customizations in mind and with the Project Autobahn Streak, JSK tested the concept designing a monocoque shell mount that needs just three connection points to be easlily installed on the motorcycle, just like the a phone case.  The bodywork is made out of fiberglass, a decision taken by Samuel due to the complexity of the lines he wanted and the simplicity he tried to achieve. Given the freedom of shape, Samuel moved the seat forward, making the riding position less aggressive and improving the comfort for the rider. To clean out the front end, JSK created a CNC upper triple tree designed purposely to only accept clip-on handlebars. The side vents are also custom made, to complete the look for the side profile. Samuel wanted to have the signature BMW angel eye headlight for the motorcycle. It was sourced from a car despite the small size for a motorcycle and a custom aluminum vent around the headlight was designed to help dissipate heat and create a futuristic look. The leather seat was handmade by Kingsman Cushion. Three Harmony Fabrication from Taiwan fabricated the metal tail section on JSK specs. Air Runner dealt with the evocative paint job. A selection of state of the art aftermarket parts completed the project. The names involved were: Akrapovic (muffler), Beringer (brake and clucth master cylinders), Earl’s (oil cooler), ENLiNT (rear sets), Driven (clip on handlebars), DK Design (air filter, carbon parts) , Gears Racing (monoshock), Motogadget, RSD, and WRRP.

Autobahn significa autostrada in tedesco: su certe autostrade, in Germania non ci sono limiti di velocità e quando senti arrivare una moto come questa, beh, probabilmente sei in grado di vederne solo la scia (Streak) di gioia che lascia e forse il sorriso del rider che la guida. Ecco perché il nome di questa moto. Quando la BMW R NineT è stata presentata nel 2014, Samuel Kao di JSK Moto Co. è stato tra i primi entusiasti costruttori ametterci le mani, e, con una trasformazione pittosto spinta, ne ha tratto una scrambler che ha chiamato Project Chocolate Slider, ovviamente subito presentata su Inazuma cafe . Dopo la Scrambler, Samuel voleva una Café Racer. A causa degli impegni della JSK, ci è voluto un bel po', ma alla fine lo ha fatto, e valeva sicuramente la pena aspettare. La R nineT è stata effettivamente progettata da BMW con le personalizzazioni in mente e con il progetto Autobahn Streak, JSK ha testato il concept progettando un guscio monoscocca che ha bisogno di soli tre punti di connessione per essere facilmente installato sulla moto, proprio come la custodia del telefono. La carrozzeria è realizzata in fibra di vetro, una decisione presa da Samuel a causa della complessità delle linee che voleva e della semplicità che ha cercato di raggiungere. Data la libertà di forma, Samuel ha spostato la seduta in avanti, rendendo la posizione di guida meno aggressiva e migliorando il comfort per il pilota. Per avere un avantreno pulito, JSK ha realizzato delle piastre progettate appositamente per i semimanubri. Anche le bocchette laterali sono realizzate su misura per completare il look di profilo. Samuel voleva un faro BMW angel eye e ha utilizzato un componente automobilistica nonostante fosse di dimensioni ridotte per una moto, progettando  un apposito sistema di ventilazione attorno al faro per dissipare il calore e creare un look futuristico. La sella in cuoio è stato realizzata a mano da Kingsman Cushion. Three Harmony Fabrication di Taiwan ha realizzato il codino in metallo su specifiche JSK. Air Runner ha realizzato l'evocativa verniciatura. Una selezione di parti aftermarket state-of-the-art ha completato il progetto. I nomi coinvolti sono: Akrapovic (scarico), Beringer (pompe freno e frizione), Earl's (radiatore olio), ENLiNT (pedane), Driven (semimanubri), DK Design (filtro aria e parti in carbonio), Gears Racing (monoammortizzatore), Motogadget, RSD e WRRP.

*

















*
*
Photos by JOEsEYE / * Johnson Yang


Share this:

ABOUTINAZUMA CAFE

You are reading Inazuma Cafe: probably the best Italian, English speaking, custom/caferacer motorcycles' website. / Siete all'Inazuma Café: probabilmente il miglior sito italiano, anche in lingua inglese, in materia di moto custom/caferacer.

JOIN CONVERSATION

    Blogger Comment

0 comments:

Post a Comment

Unsigned comments and comments containing links will be removed.
I commenti non firmati e quelli che contengono links saranno rimossi.