Ares Design Superclassic Scrambler


Ares Design’s latest luxury motorcycle project: 
Custom retro style BMW R nineT roadster,
shot on the streets of Modena

After the work performed by Ares Design, it must be said that the 2017 donor bike can be hardly recognised. I cannot say that this is exactly the kind of custom which drives me crazy, but I have no doubt that several ideas implemented in this prototype are certainly brilliant and will surely excite any classic BMW lover. Dany Bahar, Ares Design co-founder and CEO, explains that a huge amount of time was spent on the front-end development, trying to create something completely different. A new tank cover that apes the design of the 1960s was made from carbon fibre. The seat was replaced with a more traditional unit designed and clad in leather. In line with the vibe from the 60’s, the modern cylinder head covers were replaced by new remarkable aluminium units, that give the engine a retro look without compromising its modern performance. The exhaust system was completely transformed: “the sound the bike makes now is incredible - says Arnaldo Torone, Chief Engineer for this project - about as far away from standard as you can imagine”. The main mechanical change, however, was to convert the R nineT’s central rear spring unit into a twin rear shock set-up. The rear swingarm was redesigned to get the desired look from the 60’s. The original single-sided swingarm was replaced by a classic double-side swingarm while the stock disc brake was hidden, simulating an old drum brake. The handlebar was replaced with a low slung item, more in line with the retro style. A new carbon fibre headlight cowling houses the modern headlight speedometer with on-board computer, which replicates the look of the vintage beemers’ dashboards, while the indicators and rear light have been replaced with smaller retro-styled LED units. Even the switches on the handlebars were replaced with retro-looking items. The first scrambler modified by ARES DESIGN will be built in limited numbers at a starting price of €49,000 (yes, very expensive, but the donor bike is included and the special parts are definitely top tier) and with scope for further personalisation. 

Dopo il lavoro di Ares Design, c'è da dire che la moto di base del 2017 è difficilmente riconoscibile. Non posso dire che questo sia esattamente il tipo di custum che mi fa impazzire, ma non ho alcun dubbio sul fatto che numerose delle idee implementate in questo progetto sono assolutamente brillanti e di sicuro successo tra gli amanti delle BMW classiche. Dany Bahar, co-fondatore e amministratore delegato di Ares Design, spiega che gran parte del tempo è stato dedicato allo sviluppo dell’avantreno, cercando di creare qualcosa di completamente diverso. Il copri serbatoio anni sessanta è stato realizzato in fibra di carbonio. La sella è stata sostituita con un'unità più tradizionale rivestita in cuoio. In linea con l'atmosfera degli anni '60, i moderni coperchi delle teste sono stati sostituite da nuove bellissime parti in alluminio, che conferiscono al motore un aspetto retrò senza comprometterne le moderne prestazioni. Il sistema di scarico è stato completamente trasformato: "il suono che la moto produce ora è incredibile - dice Arnaldo Torone, Chief Engineer di questo progetto – niente di più lontano dal sound standard che ti aspetteresti". La principale modifica meccanica, comunque, è stata la trasformazione del retrotreno mono-ammortizzato della R nineT in uno classico con ammortizzatori gemelli. Il forcellone è stato riprogettato per ottenere il look anni '60 desiderato. Il monobraccio originale è stato sostituito da un classico componente a doppio braccio mentre il freno a disco di serie è stato nascosto, simulando visivamente la presenza di un freno a tamburo. Il manubrio è stato sostituito con uno a piega bassa, più in linea con lo stile retrò. Una nuova scocca in fibra di carbonio ospita il faro con il moderno tachimetro con computer di bordo che replica però la classica strumentazione BMW, mentre gli indicatori e la luce posteriore sono stati sostituiti da unità LED più piccole in stile retrò. Anche gli interruttori sul manubrio sono stati sostituiti con oggetti dall'aspetto retrò. La prima scrambler di Ares sarà realizzata in numero limitato ad un prezzo iniziale di 49.000 euro (sì, costosissima, ma la base è compresa e le parti speciali sono di prima qualità) e con possibilità di ulteriore personalizzazione. 


















Specifications: Donor bike: 2017 R-Nine-T Engine: Two-cylinder boxer 1170 cc. >110 Bhp, >119 Nm •  Transmission: Six-speed Front suspension: upside-down telescopic fork  Rear suspension: Öhlins adjustable twin shock absorbers Brake: Beringer six-piston calliper Rims: Kineo, front 19-inch, rear 18 inch Tyres: Continental TCK 80 •  Body: Use of high quality carbon fibre for the following accessories: Tank, Headlight, License plate holder Accessories: Machined aluminium valve covers, Machined aluminium handlebar risers, Machined aluminium gear shift lever and rear brake lever, Black anodised aluminium handlebar grips, Black anodised aluminium rear-view mirrors, Chrome handlebar and footrest, Front and rear fender in painted aluminium, Single-seat saddle entirely in high quality leather Technical improvements: Sport cats and downpipes with two mufflers, Sport air intakes Electronic control unit • New lithium lightened battery • New oversized braking system with ABS technology.

https://aresdesign.com/
Ares Design - Modena, Italy

Share this:

ABOUTINAZUMA CAFE

You are reading Inazuma Cafe: probably the best Italian, English speaking, custom/caferacer motorcycles' website. / Siete all'Inazuma Café: probabilmente il miglior sito italiano, anche in lingua inglese, in materia di moto custom/caferacer.

JOIN CONVERSATION

    Blogger Comment

0 comments:

Post a Comment

Unsigned comments and comments containing links will be removed.
I commenti non firmati e quelli che contengono links saranno rimossi.