Latinoamericana: a new cafe racer adventure #8


Potosi-Uyuni-Tupiza 402 km... 
The beauty of the Uyuni salt lake.

This time the weather has not been good during the two days of travel and the rain caught me in both stages. From Potosi to Uyuni I rode between beautiful landcapes, always at around 4,500m asl. I'm not sure, but I could even reached 5,000 m asl, considered how the bike mumbled and how cold it was. In Uyuni I visited the Salar. A unique beauty with incredible climatic conditions. It goes from strong heat to extreme cold in a few minutes, but it's worth it: especially at sunset”. 
The Salar de Uyuni (Uyuni Salt lake) is the world's largest salt flat, at 10,582 square kilometers (4,086 sq mi). It is in the Daniel Campos Province in Potosí in southwest Bolivia, near the crest of the Andes at an elevation of 3,656 meters (11,995 ft) above sea level. The Salar, which serves as the major transport route across the Bolivian Altiplano, was formed as a result of transformations between several prehistoric lakes. It is covered by a few meters of salt crust, which has an extraordinary flatness with the average elevation variations within one meter over the entire area of the Salar. The crust serves as a source of salt and covers a pool of brine, which is exceptionally rich in lithium (apparently 50% to 70% of the world's known lithium reserves). Following rain, a thin layer of dead calm water transforms the flat into the world's largest mirror, 129 km (80 miles) across. Salvatore says he went on a tour with a North Korean family: "In order to communicate, I finally had to speak them in the Italian slang spoken in Ceccano, my hometown: they understood!


Stavolta il tempo non è stato sempre clemente nei due giorni di viaggio e la pioggia mi ha beccato in entrambe le tappe. Da Potosi a Uyuni ho guidato tra bellissimi panorami sempre a circa 4500m di altezza. Non ne sono sicuro, ma forse ho toccato anche i 5000, considerato come borbottava la moto e quanto faceva freddo. A Uyuni ho visitato il Salar. Una bellezza unica con condizioni climatiche assurde. Si passa dal caldo forte al freddo estremo in pochi minuti, ma ne vale la pena: soprattutto al tramonto”. 
Il Salar de Uyuni, con i suoi 10.582 chilometri quadrati, è il più grande lago salato del mondo. Si trova nella provincia di Daniel Campos a Potosí nel sud-ovest della Bolivia, vicino alla Cordigliera delle Ande a un'altitudine di 3.656 metri. Il Salar, che funge da principale via di trasporto attraverso l'Altipiano boliviano, si è formato a seguito della trasformazione di diversi laghi preistorici. È coperto da alcuni metri di crosta di sale quasi perfettamente piana, con elevazioni di meno di un metro su tutta l'area. La crosta è è anche utilizzata come cava di sale ed ricca di litio (a quanto pare, contiene il 50% al 70% delle riserve di litio conosciute al mondo). Dopo la pioggia, un sottile strato di acqua calma trasforma la pianura in uno specchio largo 129 km: il più grande del mondo. Salvatore racconta di aver fatto un tour con una famiglia nord-coreana: ”Per comunicare, alla fine ho dovuto parlargli in dialetto ceccanese stretto: hanno capito!” 














"From Uyuni to Tupiza it must have been an easy stage of about 200km ... But I never get it. The night before I must have eaten something that hurt me and, in the morning, I don’t feel very well. I decide to go anyway, it should be a modern asphalt road and the weather looks good. Shit! After half an hour riding it starts raining while several sections of the road are under construction, with my head bursting in my helmet, despite the pain killer I took, it is truly a challenge. After the rain, I’m running out of petrol. Along the road there is just nothing. Fortunately, I finally find a lady who illegally sells me 3 liters of gasoline. As I fill up the tank she urges me to be fast. To end the day there is the final stretch. The last 15 km are dirt tracks, sometimes muddy... Slowly, I overcome this stretch too. I get to the hotel feverish and weak. I stopped one more day in Tupiza to recover. The border with Argentina is about 100km far. I still have a long way to go: better to be strong and rested. Down from the heights, an hellish heat is waiting for me.



"Da Uyuni a Tupiza doveva essere una tappa facile di circa 200km… Ma non ci prendo mai. La sera prima devo aver mangiato qualcosa che mi ha fatto male e al mattino non mi sentivo benissimo. Decido comunque di andare, tanto è tutto asfalto e il tempo sembra buono. Taac: dopo mezz'ora diluvia e diversi pezzi di strada risultano in costruzione, con la testa che mi scoppia nel casco, nonostante l’analgesico, è una esperienza davvero provante. Superata la pioggia, sta per finire la benzina. Sulla strada non c'è nulla. Fortunatamente trovo una signora che abusivamente mi vende 3 litri di benzina e mentre riempio il serbatio mi incalza dicendomi di fare presto. Per chiudere la giornata c’è il tratto finale. Gli utimi 15 km sono tutti di sterrato a tratti fangoso… Con molta calma, supero anche quelli. Arrivo all'hotel febbricitante e fiacco. Mi sono fermato un giorno in più a Tupiza per riprendere le forze. Il confine con l'Argentina è tra circa 100km. Mi aspetta ancora tanta strada: meglio essere in forze e riposati. Scendendo dalle alture troverò un caldo infernale."







https://www.inazumacafe.com/search?q=Latinoamericana&max-results=20&by-date=true

Share this:

ABOUTINAZUMA CAFE

You are reading Inazuma Cafe: probably the best Italian, English speaking, custom/caferacer motorcycles' website. / Siete all'Inazuma Café: probabilmente il miglior sito italiano, anche in lingua inglese, in materia di moto custom/caferacer.

JOIN CONVERSATION

    Blogger Comment

0 comments:

Post a Comment

Unsigned comments and comments containing links will be removed.
I commenti non firmati e quelli che contengono links saranno rimossi.